b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi20
Visite MeseVisite Mese1381
Tot. visiteTot. visite148658
Domenica, 16 Dicembre 2018 05:04

MINACCE AL GIORNALISTA SPALLINO, CONDANNATI I RESPONSABILI. UNCI SICILIA: SEGNALE CHE RESTITUISCE FIDUCIA>

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Il cronista di Castelbuono (Palermo) aveva scritto una serie di articoli sullo spaccio di stupefacent
 

Con l’accusa di avere minacciato il giornalista Giuseppe Spallino, collaboratore del Giornale di Sicilia, il giudice monocratico Claudia Camilleri ha condannato Nicola Ficile a 6 mesi e 20 giorni di reclusione per violenza privata, ed il fratello Giuliano Ficile a 3 mesi e 10 giorni per minacce gravi. Il processo si è svolto con il rito abbreviato al palazzo di giustizia di Termini Imerese. Il giudice Camilleri, inoltre, ha stabilito il risarcimento danni alle parti civili: lo stesso Spallino e l’Ordine dei giornalisti di Sicilia. L’episodio si è verificato nel luglio del 2017. Spallino si era occupato di un’inchiesta sullo spaccio di droga a Castelbuono, centro madonita della provincia di Palermo. I fratelli Ficile, inoltre, avrebbero minacciato ed estorto denaro ai consumatori di stupefacenti che hanno collaborato con i carabinieri nel corso dell’inchiesta. 

“Esprimiamo soddisfazione per la sentenza – ha sottolineato il Vice-presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales - perché è stata riconosciuta la responsabilità degli imputati. L’Unci sarà sempre al fianco dei giornalisti intimiditi e minacciati”.

 Così il presidente dell’Unci Sicilia, Andrea Tuttoilmondo: “Rinnoviamo la vicinanza al collega, e a quanti come lui sono costretti a subire violenze e minacce. Sentenze come questa rappresentano un importante segnale che restituisce fiducia ai cronisti impegnati ed esposti in prima linea”.


 

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria