Lunedì, 18 Dicembre 2017 09:37

GALIMBERTI E LO RUSSO AL CONVEGNO UNCI DI PALERMO IL 16 DICEMBRE

 

Il 16 dicembre a Palermo il convegno nazionale dell’Unci su <Giornalisti minacciati e libertà di cronaca>

Interverranno il segretario nazionale della Fnsi ed il presidente nazionale dell’Unci
 

GALIMBERTI: <DI FRONTE ALL’USO DISTORTO DELLA MINACCIA GIUDIZIARIA, ALL’USO SCRITERIATO DEI SOCIAL NETWORK E AL SEMPRE PIU’ DIFFUSO RICORSO ALLA VIOLENZA FISICA, SI IMPONE UNA RIFLESSIONE URGENTE E PROFONDA SUI RIMEDI DA METTERE IN CAMPO>
 b_0_0_0_00_images_phocagallery_FullSizeRender-01-12-17-08-10.jpg
 
Il prossimo 16 dicembre, a Palermo, il presidente nazionale dell’Unci, Alessandro Galimberti, concluderà i lavori del convengo nazionale promosso dall’Unione cronisti sul tema <Giornalisti minacciati e libertà di cronaca>.
<Dalle carte bollate ai social, fino alle “testate”. Le minacce contro i cronisti e contro l’esercizio della libertà/dovere di informare – ha sottolineato il presidente nazionale dell’Unci, Alessandro Galimberti - hanno fatto un ulteriore salto di qualità, chiudendo a circolo perfetto l’assedio alla professione. Di fronte all’uso distorto della minaccia giudiziaria (le citazioni temerarie per danni “immaginari”), all’uso scriteriato e irresponsabile dei social network, e dinanzi al sempre più diffuso ricorso alla violenza fisica, si impone una riflessione urgente e profonda non tanto e non solo sulle cause, ma soprattutto  sui rimedi da mettere in campo. Perché la sicurezza, prima ancora che la serenità dei cronisti è un fondamento ineliminabile di una democrazia che voglia ancora definirsi tale, come dimostrano le vicende umane drammatiche dei colleghi costretti ancora a vivere sotto protezione solo per essere testimoni della nostra epoca. Politica, società civile ed enti della professione hanno il dovere di dare una risposta chiara, solerte e definitiva a questa emergenza civile, perché all’orizzonte si staglia - sinistro - il ritorno di un contesto culturale di intolleranza verso ogni forma di libertà>.
Interverrà anche il segretario nazionale della Fnsi, Raffaele Lorusso.
<Inviteremo anche alcuni giornalisti che hanno subito minacce ed intimidazioni - ha spiegato il Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, – e con la collaborazione dell’Ordine dell’Ordine regionale dei giornalisti abbiamo inserito l’evento nell’ambito della formazione professionale. Colgo l’occasione per ringraziare l’OdG , la Fnsi e l’Assostampa siciliana che ci sono vicini da sempre in relazione alle iniziative che portiamo avanti su questi ed altri temi>.
Il convegno, che è stato inserito tra i corsi della formazione giornalistica che consentirà di acquisire 4 crediti, avrà luogo nella sede dell’Assostampa regionale, in via Crispi a Palermo, ed inizierà alle ore 9 per concludersi alle 13.
Dopo l’indirizzo di saluto rivolto ai partecipanti e ai relatori del presidente dell’Assostampa siciliana, Giancarlo Macaluso, e del presidente regionale dell’Unci, Andrea Tuttoilmondo, interverranno il segretario regionale dell’Assostampa, Alberto Cicero, il presidente regionale dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Giulio Francese, ed il segretario nazionale della Fnsi, Raffaele Lorusso. Concluderà Alessandro Galimberti, presidente nazionale dell’Unci. Coordinerà i lavori dell’evento Leone Zingales.

 
 
 
 

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano