Lunedì, 18 Dicembre 2017 09:37

L’UNCI IN PIAZZA A MONTECITORIO

GALIMBERTI: L’eta’ dell’innocenza è finita, Governo, Parlamento e Csm facciano la loro parte per la difesa del giornalismo e dei giornalisti italiani  

“L’eta’ dell’innocenza è finita, l’assedio concentrico al giornalismo e ai giornalisti in corso nel Paese richiede una presa di posizione chiara e immediata  e un’assunzione di responsabilità da parte di tutti, dalla politica alla magistratura”. È questa la sintesi dell’intervento del presidente dell’ Unione nazionale Cronisti alla manifestazione unitaria della categoria, svoltasi questa mattina in piazza Montecitorio.  “Al parlamento e all’esecutivo chiediamo da due anni di rafforzare l’ipotesi di reato di minacce, per consentire l’arresto in flagranza di chi assalta i giornalisti, fisicamente ma anche via social network. Eppure, nonostante governo e parlamento siano intervenuti a più riprese sui codici e sulle leggi penali dal 2015 ad oggi, nulla è stato fatto sul versante delle garanzie al giornalismo.  Anzi, qualcosa  è entrato in agenda, ma solo per limare le intercettazioni e la pubblicabilita’ degli atti di indagine non più segreti, dimenticando inoltre  il versante “temerario” di querele e citazioni civilistiche che colpiscono a ripetizione e pretestuosamente i cronisti.   Non bastasse, le Procure della Repubblica hanno cambiato strategia per violare le fonti dei cronisti, non più indagandoli per reati in concorso con ignoti ma chiamandoli in causa come testimoni, tenuti cioè al dovere di rispondere e di consegnare documenti e file riservati. Sul punto il Consiglio superiore della magistratura non può più astenersi dall’indicare linee guida che impediscano alla polizia giudiziaria di attingere in modo scriteriato all’intera memoria dei computer  e dei dispositivi del giornalista “testimone”, limitando l’ambito delle perquisizioni alle cose strettamente legate all’ipotesi di reato perseguita. Altrimenti la giustizia del nostro paese rischia di restare in clamoroso conflitto, come è oggi, con i principi sanciti a più riprese dalla Corte dell’Unione europea.”

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano