Sabato, 19 Ottobre 2019 01:41

Presidente della Corte costituzionale alla Giornata Memoria cronisti uccisi

CERIMONIA IL 3 MAGGIO A NAPOLI NELL’AUDITORIUM  RAI

Con Francesco Amirante presenti familiari vittime.  Premiati Pappaianni e Migliaccio

Il Presidente della Corte  Costituzionale Francesco Amirante parteciperà domenica prossima, 3 maggio, alla  seconda Giornata della Memoria  dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal  terrorismo nel dopoguerra in Italia, che si svolgerà  a Napoli nel Foyer  dell’Auditorium  del Centro di produzione della Rai, a Fuorigrotta, a partire  dalle 10.

Accanto ad Amirante saranno  presenti i familiari dei cronisti uccisi in Italia dalla criminalità organizzata  e degli altri giornalisti ed operatori televisivi  che hanno sacrificato la vita  alla libertà di stampa in giro per il mondo, rappresentanti delle istituzioni e  di tutte le organizzazioni del giornalismo nazionale e campano.

Il programma prevede che, oltre  agli interventi delle autorità  e dei rappresentanti  del giornalismo, siano  proiettati filmati dedicati ad alcune delle vittime - Mario Francese, Enzo  Baldoni, Italo Toni, Graziella De Paolo, realizzati da Mario Ricucci, Carlo  Lucarelli, Claudio Moschin – che i familiari leggano articoli scritti dai  colleghi uccisi o ricordino la loro vicenda, che il cronista della Repubblica  Francesco Viviano illustri le sue recenti scoperte sull’uccisione di Mauro De  Mauro.

Il “Coro  della Società polifonica della Pietrasanta”, diretto dal   maestro Rosario  Peluso eseguirà quindi brani di autori rinascimentali e contemporanei dedicati  al dolore e alla rinascita dell’impegno civile.

Saranno  anche premiati due cronisti napoletani che negli ultimi mesi hanno subìto  pesanti intimidazioni e tentativi di limitare la loro attività professionale:  Claudio Pappaianni e Alessandro Migliaccio.

La manifestazione dell’Unci si svolge in concomitanza con la Giornata mondiale  della libertà d'informazione decisa dall’Onu che  si tiene a Doha, capitale del  Qatar, sui temi del dialogo interculturale e interreligioso e sulle norme etiche  e professionali di autoregolamentazione dei giornalisti che in Italia assumono  un valore determinante per arrestare il tentativo del ddl Alfano -  contro il  quale l’Unci e tutto il giornalismo si sta battendo con grande forza e tenacia -  di annullare la cronaca nera e giudiziaria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria