Domenica, 19 Maggio 2024 13:56

Creare postazioni di lavoro gratuite e attrezzate

A DISPOSIZIONE DI DISOCCUPATI E FREELANCE

18  aprile 2010 , Viareggio - Mozione approvata all'unanimità

La crisi economica sta avendo pesantissime ricadute sul  mondo dell’editoria, già indebolito dall’assoluta carenza di progettualità  strategica da parte delle aziende.

Sono già una trentina le società che hanno fatto ricorso  agli ammortizzatori sociali e la Fnsi stima in oltre 700 i colleghi che  lasceranno le redazioni a fine 2010.

È doveroso quindi il massimo sostegno solidale della  categoria - morale, ma anche sostanziale - verso i tanti giornalisti che stanno  perdendo il proprio posto di lavoro e in particolare nei confronti di quelli  ancora lontani dal pensionamento o costretti a quel precariato collaborativo che  viene eufemisticamente definito “freelance”.

Il grave rischio per questi colleghi è quello di finire in  un limbo di scoraggiante isolamento, ritrovandosi estromessi dal ritmo attivo  della produzione giornalistica e dunque con sempre meno possibilità di reale  reinserimento lavorativo. Per non parlare delle preoccupanti ricadute sul piano  psicologico e della socialità.

In questo senso un aiuto concreto ed efficace può venire  dalla creazione di postazioni di lavoro giornalistico attrezzate gratuite, da  attivare in sintonia con le associazioni stampa territoriali e la collaborazione  delle istituzioni (che potrebbero concedere i locali) e delle forze  imprenditoriali (Camere di Commercio).

Le sale “Free Press” - con accesso e uso regolamentati in  modo appropriato - consentirebbero a questi colleghi in difficoltà di poter  lavorare nella piena disponibilità di mezzi (telefono, web, agenzie) e  permetterebbero di ricreare quel positivo clima di collaborazione collettiva che  è proprio dell’ambiente redazionale.

Il Consiglio nazionale UNCI, riunito a Viareggio dal 16 al  18 aprile 2010,

si impegna

a promuovere la creazione di postazioni di lavoro  attrezzate gratuite ad uso dei colleghi disoccupati e freelance, ricercando a  tal fine le necessarie collaborazioni con le associazioni stampa territoriali,  le istituzioni e le forze imprenditoriali locali.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria