Sabato, 19 Ottobre 2019 02:28

Milano: niente foto e immagini tv all’apertura dell’anno giudiziario

CONTRO ESPULSIONE FOTOGRAFI E CINEOPERATORI

Iniziativa di protesta  promossa dai cronisti lombardi 

27 gennaio 2011, Milano - Il Gruppo Cronisti  Lombardi invita i colleghi fotogiornalisti e cineoperatori a non scattare  fotografie e a non effettuare riprese video nell’aula del Palazzo di Giustizia  di Milano dove sabato 29 gennaio si svolgerà l’inaugurazione dell’Anno  Giudiziario.  

Con questa iniziativa – pur garantendo la copertura  giornalistica dell’evento - i cronisti vogliono richiamare l’attenzione sulle  gravi conseguenze della recente decisione del procuratore generale, Manlio  Minale, di non rinnovare l'autorizzazione all'ingresso a cameramen e fotografi,  finora concessa annualmente o semestralmente.

In risposta a una lettera inviata la scorsa settimana dal  presidente del Gruppo Cronisti Lombardi,  Rosi Brandi, il procuratore generale  Minale ha spiegato di avere investito del problema la Commissione per la  manutenzione. Resta però forte il timore che nel Palazzo di Giustizia milanese  si possa aprire un preoccupante capitolo di limitazioni al diritto-dovere di  cronaca.

Dopo la mobilitazione di sabato il Gruppo Cronisti Lombardi  chiederà un’audizione al presidente della Commissione  per  rappresentare i  gravi ostacoli che la decisione del procuratore generale sta creando ai lavoro  di cronisti, fotoreporter e cineoperatori.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria