b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi13
Visite MeseVisite Mese2569
Tot. visiteTot. visite158191
Sabato, 23 Marzo 2019 03:10

LEZIONE DI LEGALITA' AL GIARDINO DELLA MEMORIA DI PALERMO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Studenti e docenti dell’Istituto "Marco Polo" di Palermo hanno visitato il sito gestito da Unci e Anm   
 b_0_0_0_00_images_phocadownload_22febbraio.JPG
Un gruppo di studenti e docenti dell’Istituto Tecnico economico per il Turismo "Marco Polo" di Palermo (accompagnati da due insegnanti) hanno visitato il Giardino della Memoria di Ciaculli, il sito confiscato alla mafia e gestito da Unione cronisti e Associazione magistrati. Ad accogliere i ragazzi è stato il Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, che ha fatto da “cicerone” durante i 70 minuti in cui studenti e docenti si sono intrattenuti nel Giardino. 
La visita al Giardino è stata realizzata assieme al Centro studi Pio La Torre di Palermo, presieduto da Vito Lo Monaco.
Assieme ai 45 ragazzi delle classi 4^B e 4^ F hanno preso parte alla visita i docenti  Calogero Gaetani e Patrizia Mannino.   All’evento ha partecipato anche il maggiore dei carabinieri Carmine Gebiola, ufficiale del Comando provinciale di Palermo, comandante della compagnia "Piazza Verdi", il quale ha illustrato la storia di militari dell'Arma caduti nella lotta al crimine organizzato come il capitano Mario D'Aleo o come il generale Dalla Chiesa.

Gli studenti ed i docenti si sono soffermati in particolare davanti agli alberi che ricordano i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il sottufficiale della polizia Penitenziaria, Antonino Burrafato, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, il maresciallo dei carabinieri Vito Ievolella, ed il sindacalista Accursio Miraglia.

"Di alcuni degli uomini uccisi dalla mafia, ricordati in questo bene confiscato, molti studenti hanno sentito parlare proprio oggi. Uomini coraggiosi che, a partire da questo 22 febbraio – ha sottolineato il Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales - i ragazzi terranno bene in mente per averne sentito parlare nel Giardino della Memoria di Ciaculli, un pezzo di terra strappato ai mafiosi e che cronisti e magistrati hanno destinato all’uso sociale per non dimenticare".

Nella foto: Un gruppo di studenti dell'Istituto per il Turismo "Marco Polo" di Palermo, accompagnato da due docenti, ha visitato il Giardino della Memoria. Hanno fatto da "ciceroni" ai ragazzi - raccontando le storie dei caduti per mano mafiosa - il vice-presidente nazionale dell'Unci, Leone Zingales, ed il maggiore dei carabinieri Carmine Gebiola

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria