b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi15
Visite MeseVisite Mese1139
Tot. visiteTot. visite148416
Giovedì, 13 Dicembre 2018 05:07

GALIMBERTI: "ENNESIMO CAMPANELLO D'ALLARME, SERVONO LEGGI PIU' SEVERE". ZINGALES: "GARANTIRE LA LEGALITA' PER TUTELARE IL DIRITTO/DOVERE DI INFORMARE"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Aggredita unatroupe di Rete 4 alla stazione Termini di Roma

 
 

L’Unione nazionale cronisti italiani esprime solidarietà alla giornalista Angela Camuso e alla troupe di Rete 4, vittime di un'aggressione nell’area della stazione Termini di Roma. La troupe, lunedì sera, è stata avvicinata da un gruppo di stranieriche hanno cercato di impedire le riprese filmate in una zona fortemente degradata della capitale. La giornalista Camuso era impegnata a realizzare un servizio per la trasmissione “Stasera Italia” e stava raccogliendo notizie sulla situazione in cui versano i rionia ridosso della stazione ferroviaria.

“L’ennesimo episodio di violenza ai danni di una troupe giornalistica – ha sottolineato Alessandro Galimberti, presidente nazionale dell’Unci – non può passare inosservato, ma soprattutto non può cadere ancora una volta nel vuoto l'appello ad intervenire sul versante legislativo per garantire una tutela più appropriata allo svolgimento della professione".

Chiediamo  una volta di piùagli inquirenti - ha aggiunto il vice-presidente nazionale Leone Zingales - di rafforzare i servizi di vigilanza e di prevenzione nelle aree della penisola in cui degrado e violenza sono esperienze quotidiane. L'affermazione della legalità ed il controllo del territorio consentono ai portatori del diritto/dovere di informare di lavorare con maggiore serenità". 

 

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria