b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi66
Visite MeseVisite Mese2015
Tot. visiteTot. visite179979
Mercoledì, 18 Settembre 2019 13:47

BOSS PALERMITANI INTERCETTATI MINACCIANO GIORNALISTA PALAZZOLO. SOLIDARIETA' DELL'UNCI SICILIA AL CRONISTA DI REPUBBLICA

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Il Gruppo siciliano dell'Unci esprime solidarietà al cronista di Repubblica, Salvo Palazzolo, che ha subito pesanti minacce ad opera di un clan mafioso palermitano. Durante una discussione intercettata dalla polizia il 6 dicembre scorso, due interlocutorii, Benedetto Gabriele Militello, e Tommaso Inzerillo usavano minacce contro Palazzolo che in precedenza si era recato nel negozio del boss Francesco Inzerillo per una intervista. 
«E certo... non per cosa... però certo due colpi di mazzuolo gli avrei dato... Due colpi di legno glieli avrei dato. Tanto che mi può fare? Che ci possono fare?», così si esprimeva Militello nel corso della conversazione captata dagli inquirenti.
"Massima solidarietà e vicinanza a Palazzolo - ha sottolineato il vice-presidente nazionale dell'Unci, Leone Zingales - che da anni, con scrupolo e meticolosità segue le vicende di mafia, anche in riferimento al clan degli Inzerillo che oggi ha subito un duro colpo da polizia, Fbi e magistratura siciliana. Agli organi preposti chiediamo di intensificare la vigilanza e la sicurezza nei confronti di Palazzolo e degli altri giornalisti minacciati dalla criminalità organizzata".

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria