b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi90
Visite MeseVisite Mese2473
Tot. visiteTot. visite173314
Sabato, 20 Luglio 2019 21:42

GEN. RAPANOTTI: “A CIACULLI HO VISTO UNA STRAORDINARIA MANIFESTAZIONE DI LEGALITA’ ”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Ib_0_0_0_00_images_rapanotti.pngl comandante regionale della Guardia di finanza di Sicilia, generale Riccardo Rapanotti, ha visitato il Giardino della Memoria, il sito confiscato alla mafia e gestito da Unci e Anm, e ha reso omaggio a tutte le vittime della mafia. Rapanotti è stato accolto dal vice-presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, il quale – nel corso della visita – ha illustrato la storia del Giardino e le finalità socio-didattiche in tema di legalità.
Assieme a Rapanotti c’era il generale Giancarlo Trotta, comandante provinciale delle Fiamme gialle di Palermo. Rapanotti e Trotta si sono soffermati per un momento di riflessione davanti agli alberi che ricordano il sacrificio del presidente della Regione siciliana, Piersanti Mattarella, del giudice Giovanni Falcone ucciso nella strage di Capaci del 1992 assieme alla moglie e agli agenti di polizia Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, e del Beato Giuseppe Puglisi ucciso a Palermo nel 1993.
“Qui al Giardino di Ciaculli, che non esito a definire luogo che fa riflettere, – ha sottolineato il generale Rapanotti – ho visto una straordinaria manifestazione di legalità dove l’idea di ricordare le vittime attraverso la piantumazione di alberi è significativa ed efficace. Un plauso va rivolto ai giornalisti e ai magistrati per il messaggio di legalità che si trasmette con questa lodevole iniziativa”.
Il generale Rapanotti si è insediato nel suo ufficio di Palermo lo scorso 6 giugno. Prima del prestigioso incarico siciliano ha svolto lavoro a Roma presso il comando generale del Corpo, dove ha rivestito la carica di capo del II reparto, deputato al coordinamento informativo e alle relazioni internazionali. In precedenza, ha ricoperto incarichi operativi e di Stato Maggiore di altissimo rilievo in tutti i settori che caratterizzano l'attività della Guardia di finanza. Insignito del titolo "Scuola di Polizia Tributaria", ha svolto pluriennale attività di docenza nelle materie giuridiche presso Istituti di Istruzione del Corpo e Interforze.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria