Giovedì, 24 Agosto 2017 07:00

MINACCE DI MORTE A "I SICILIANI GIOVANI" DI CATANIA. UNCI: SOLIDARIETA' E VICINANZA AI COLLEGHI

La lettera indirizzata al responsabile della redazione Giovanni Caruso


Solidarietà e vicinanza ai colleghi de “I Siciliani giovani” e al responsabile della redazione di Catania Giovanni Caruso, per le gravi minacce recapitategli in busta anonima lo scorso 19 luglio, sono state espresse dalla Sezione Unci di Catania. 

Lo scorso 19 luglio, ma la notizia è stata resa pubblica soltanto oggi, una busta contenente una copia de “I Siciliani giovani” e minacce di morte è stata recapitata alla sede del giornale a Catania. Le minacce erano specificamente destinate al responsabile della redazione catanese che pochi giorni prima, presentando il giornale, aveva annunciato l'acquisizione di beni confiscati alle famiglie mafiose catanesi. Sull'episodio sono state avviate indagini.

<Si è trattato di un vile episodio, verificatosi pochi giorni dopo la presentazione del giornale, che testimonia – ha sottolineato il direttivo catanese – come ancora oggi parlare di mafia ed utilizzare i beni appartenuti a Cosa nostra dia fastidio a qualcuno. Con forza condanniamo il gesto intimidatorio e vigliacco e ai colleghi diciamo: non siete soli. Mai come in questi casi bisogna essere uniti perché l'unità rappresenta la risposta a chi utilizza questi mezzi per cercare di spezzare le voci dei giornalisti che, in questa martoriata terra, restano un baluardo saldo nella lotta alla criminalità organizzata>.


Il presidente della Sezione Unci di Catania Filippo Romeo.
 

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano