Sabato, 19 Ottobre 2019 01:40

Franz: sto dalla parte di tutti i Presidenti il Codice tutela i cittadini dai giornalisti

PROCESSI TV:  STOP AGLI  SCIMMIOTTAMENTI SUL PICCOLO SCHERMO

 

Ribadisce solo  le regole a cui ogni cronista giudiziario deve attenersi

23 maggio  2009  - Caro Guido, ti dai torto da solo, dimostrando non  solo di ignorare la profonda differenza esistente tra la cronaca di una partita  di calcio e la cronaca giudiziaria, ma soprattutto di non aver alcun argomento  giuridico su cui dibattere, né di conoscere le regole alle quali ogni  giornalista e in particolare il cronista giudiziario deve sempre attenersi.

Sullo stop ai  processi scimmiottati in tv o trasferiti impropriamente dalle aule di giustizia  al piccolo schermo io concordo pienamente  con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con il Primo Presidente  della Cassazione Vincenzo Carbone e con il Presidente dell'Autorità per le  Garanzie nelle Comunicazioni Corrado Calabrò oltre che con tutti coloro (e sono  davvero tanti) che la pensano in questo modo.

Tu evidentemente ti schieri  dalla parte opposta senza neppure renderti realmente conto che il nuovo Codice  di autoregolamentazione in materia di rappresentazione di vicende giudiziarie  nelle trasmissioni radiotelevisive non ha innovato, né cambiato nulla per i  giornalisti iscritti all'Ordine. Ma ha finalmente tutelato i cittadini come  prescrive la Costituzione e come si richiede in un Paese civile.

Cordialmente

Pierluigi Roesler Franz

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria