Sabato, 24 Febbraio 2024 04:38

Diritto di cronaca: Generale Forchetti, ristabilito il clima di collaborazione con Gdf

DIRIGENTI  CRONISTI LOMBARDI INCONTRANO IL COMANDANTE  REGIONALE

I comunicati  saranno  integrati da rapporti diretti - Incontro anche a Sondrio

10 febbraio 2009  - Il presidente del Gruppo Cronisti Lombardi, Rosi Brandi, e il vicepresidente  Gianfranco Pierucci si sono incontrati questa mattina con il generale Mario  Forchetti, comandante della Regione Lombardia della Guardia di Finanza.  L’incontro, che era stato richiesto dai vertici del Gruppo e che è stato  immediatamente fissato, si è svolto nell’ufficio del generale, nella Caserma  Cinque Giornate a Milano, in un clima di cordialità e cortesia.

La richiesta del  GCL era stata motivata da un fatto contingente, vale a dire la polemica seguita alla pubblicazione sul quotidiano “La Provincia di Sondrio” di un fatto  di cronaca avvenuto al confine di Villa di Chiavenna e legato alla scoperta di  un traffico di immigrati curdi, ma è stata anche l’occasione per spaziare più  ampiamente sui temi del rapporto tra i cronisti e la Guardia di Finanza su tutto  il territorio lombardo.  

In riferimento al  fatto specifico il generale Forchetti ha confermato - come già era stato  riferito dai colleghi di Sondrio anche al Gruppo Cronisti Lombardi -  che è  stato programmato un incontro a livello locale tra il comandante provinciale  della Guardia di Finanza di Sondrio, colonnello Marco Selmi, con il vice  direttore  de “La Provincia di Sondrio”, Pierluigi Comerio. Questo per ristabilire al più presto il clima di collaborazione e di  reciproca comprensione dei ruoli e dei compiti dei cronisti da una parte e della  GdF dall’altra, che finora non era mai venuto meno.  

Il colloquio si è  poi soffermato sulla divulgazione delle notizie inerenti alle indagini svolte  dalla Guardia di Finanza nei più vari ambiti della realtà sociale e produttiva  della Regione. Il generale Forchetti ha sottolineato come la condotta di tutti i  Comandi provinciali e territoriali della GdF sia improntata al rispetto della  riservatezza delle indagini fino alla loro conclusione e come la divulgazione  sia anche legata al rispetto del ruolo della magistratura e delle altre  istituzioni coinvolte. Tuttavia ha riaffermato come i comunicati stampa, spesso  troppo “stringati” secondo il Gruppo Cronisti, possano essere integrati con un  rapporto diretto tra i giornalisti e gli addetti incaricati dei rapporti con la  stampa delle varie strutture territoriali.

Brandi e  Pierucci, nel salutare il generale Forchetti, lo hanno voluto anche ringraziare  per il suo sostegno e la cordiale partecipazione ormai da tre anni al Comitato  d’onore del “Premio Guido Vergani, Cronista dell’anno”.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria