Sabato, 24 Febbraio 2024 03:10

Premio Girolimoni: cronaca libera e sempre responsabile

UNA INIZIATIVA  PER PROMUOVERE MODELLI POSITIVI

Patrocinio e targa dell’Unci –  Chiesta l’intitolazione di una strada a Roma

30 gennaio  2009 - “In tempi in  cui tutti vogliono soffocare la libertà di stampa per evitare che i cittadini  sappiano, come è loro diritto costituzionalmente garantito, cosa accade nel  paese, cosa e chi non funziona, la difesa intransigente del diritto - dovere di  cronaca deve obbligatoriamente essere affiancata da un esercizio sempre più  responsabile della professione giornalistica. I  cronisti non accettano  imposizioni, censure e bavagli, ma quando - come in questo Premio – si tratta di  promuovere modelli positivi, per evitare che errori e comportamenti sbagliati  provochino gravi danni alle persone, sono pronti a farlo volentieri”
 E’  la motivazione con la quale il presidente, Guido Columba, ha spiegato  la  decisione dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani di dare il patrocinio e  mettere una targa a disposizione della giuria del Premio Girolimoni per  un’informazione responsabile, ideato e promosso  dall’Associazione culturale  Presi per Caso - gruppo costituitosi all’interno del Carcere di Rebibbia - con  il Patrocinio della Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università della  Sapienza di Roma
.

Il Premio –  ispirato a Gino Girolimoni, ingiustamente accusato di omicidio e pedofilia negli  anni Venti del secolo scorso, scagionato dalla magistratura, ma non riabilitato  dalla stampa che lo additò come un mostro - ha spiegato  Lorenza Somogyi  Bianchi, dell’Associazione Presi per caso,  nasce per dare voce e concretezza  all’esigenza di un approccio e di una cultura non scandalistiche alla cronaca e  al giornalismo di attualità. Il Premio, ha detto, “vuole stimolare un  giornalismo che, nel perseguimento della sua funzione informativa, di impegno  civile, di garanzia delle libertà sociali, colga e rispetti quelle cautele  processuali previste dai nostri codici e si faccia così garante del principio di  presunzione di non colpevolezza dell’indagato/imputato così come previsto dalla  nostra carta costituzionale. Ciò nella convinzione che il rispetto di tali  principi di diritto sia condizione irrinunciabile di un vivere civile a cui il  giornalismo deve ispirarsi in tutte le stagioni”.

Il premio - www.premiogirolimoni.org -  è  rivolto a tutti giornalisti ed alle testate giornalistiche italiane e ha una  sezione speciale riservata ai Blog per articoli o servizi realizzati nell’arco  dell’intero 2008: le candidature devono essere presentate entro il 30 aprile  prossimo.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria