Sabato, 24 Febbraio 2024 04:03

Processi in tv, solo i giornalisti sanno come trattarli

PRESIDENTE UNCI SCRIVE AI VERTICI DI FNSI E ORDINE        

Rischio di pesante censura sull'esercizio della professione  

  15 gennaio 2009 - Il presidente dell'Unci ha scritto a presidenti e segretari di Fnsi e Ordine dei giornalisti per evitare che avallino la pretesa dell'autorità per le comunicazioni di dettare le norme con cui trattare processi e vicende giudiziarie sulle emittenti tv.   

"Mi risulta - ha scritto Columba a Natale, Siddi, Del Boca e Iacopino - che il Presidente dell'autorità per le garanzie nelle comunicazioni abbia convocato per  venerdì 16 gennaio una nuova riunione del comitato tecnico chiamato a decidere quale sia il modo corretto di trattare i processi e le vicende giudiziarie nei programmi televisivi. Richiamo la vostra attenzione sul fatto che la pretesa da parte di chicchessia, a maggior ragione di un funzionario dello Stato che non ha alcuna investitura popolare, di dettare le norme con le quali i giornalisti devono riferire di un avvenimento lede pesantemente la legge professionale e l'autonomia che ne è indispensabile premessa e conseguenza e condizione unica per la libertà di espressione.  

Se l'autorità ritenesse di emanare un regolamento sulla questione sarebbe un ritorno alla famigerata, e ridicola, sentenza della Cassazione del 1993 che pretendeva di dirci dove mettere le virgole e i punti e virgola - prosegue Columba - Stiamo lottando tutti assieme contro il disegno di legge del governo presentato in Parlamento e sarebbe del tutto assurdo che passasse nel silenzio una limitazione dell'autonomia e del diritto-dovere di cronaca non discusso in alcuna istituzione elettiva. Dal mio punto di vista le affermazioni del ministro Alfano sulla illiceità della pubblicazione delle intercettazioni sono equivalenti a quelle del dott. Calabrò sulla ricostruzione in Tv dei processi: entrambe sbagliate e tendenti ad esercitare una pesante censura sull'esercizio della professione giornalistica che è già abbondantemente regolamentata. Vi chiedo, pertanto - conclude Columba - di non avallare in alcun modo l'iniziativa e anzi di battervi con determinazione contro".    

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria