b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi l'articolo

Depliant per il Giardino della Memoria

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi49
Visite MeseVisite Mese2362
Tot. visiteTot. visite169075
Lunedì, 17 Giugno 2019 07:25

PICCINELLI: “LA GIORNATA DELL’UNCI MOMENTO DI RIFLESSIONE NEL RICORDO DEI TANTI GIORNALISTI CHE HANNO SACRIFICATO LA VITA PER LA LIBERTÀ DELL’INFORMAZIONE”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Il 3 maggio a Matera si svolgerà la 12esima Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo. A Palazzo Lanfranchi sarà ricordato anche il cronista e scrittore Franco Piccinelli (1933-2014) ferito dalle Brigate rosse a Torino il 24 aprile 1979 quando era a capo della redazione giornalistica Rai del Piemonte. 
La testimonianza del figlio
 
“Anche quest’anno – sottolinea Paolo Piccinelli - torniamo a celebrare la “Giornata della Memoria dei giornalisti italiani uccisi dalla criminalità mafiosa e dal terrorismo”, organizzata con il consueto impegno dall’Unione Nazionale Cronisti Italiani, d’intesa con la Federazione della Stampa e l’Ordine Nazionale dei giornalisti. La manifestazione deve costituire un momento di riflessione e deve fungere da stimolo e da impegno nel ricordo dei tanti giornalisti che alla libertà dell’informazione hanno sacrificato la vita, o sono stati gravemente feriti, per avere fatto semplicemente il proprio lavoro, mantenendo la schiena dritta, non accondiscendendo a pressioni o ricatti.

A tali scopi si deve necessariamente affiancare il sostegno ai tanti, troppi, che nella loro attività di tutti i giorni subiscono minacce, intimidazioni, violenze. Ma questi sentimenti e questi impegni devono necessariamente proseguire anche durante gli altri giorni dell’anno, per rendere merito a quei giornalisti che continuano ad onorare la funzione sociale di questo mestiere, troppo spesso bistrattato, sovente attaccato e facilmente dimenticato. Non a caso il 3 maggio si celebra anche la Giornata mondiale della libertà di stampa, indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per evidenziare l’importanza della libertà di stampa e per ricordare ai governi i loro doveri per far rispettare l’articolo 19 della dichiarazione universale dei diritti umani e per celebrare l’anniversario della dichiarazione di Windhoek, sui principi della stampa libera, emessi da giornalisti africani nel 1991”.

La Giornata della Memoria dell’Unci è stata la prima manifestazione che ha ricordato in contemporanea tutti i giornalisti vittime di violenza ed è stata celebrata per la prima volta a Roma nel 2008. L’anno successivo si è svolta a Napoli, nel 2010 a Milano, nel 2011 a Genova, nel 2012 a Palermo, nel 2013 a Perugia, nel 2014 a Cagliari, nel 2015 a Firenze, nel 2016 a Reggio Calabria, nel 2017 a Torino e nel 2018 a Venezia.

 
 

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria