Martedì, 24 Ottobre 2017 09:19

CAMERA PENALE DI ENNA CONTRO CRONISTI. GRUPPO SICILIANO UNCI: SIA GARANTITA LIBERA CIRCOLAZIONE INFORMAZIONI

L'ente denuncia una "disinvolta anticipazione delle notizie giudiziarie"

Il Gruppo siciliano dell’Unione Cronisti giudica <incomprensibile> la delibera della Camera penale di Enna con cui l’ente denuncia la “disinvolta anticipazione e diffusione di notizie giudiziarie” da parte di alcuni cronisti di quel territorio. La Camera penale ennese critica “il modo di procedere di alcuni organi di stampa e di informazione” per aver diffuso prontamente notizie, peraltro pubbliche, ancor prima che gli stessi indagati ne fossero a diretta conoscenza. Il riferimento è alle notizie pubblicate nell’ambito della cosiddetta “gettonopoli” ennese.

“Il deliberato della Camera penale di Enna lascia profondamente perplessi - ha detto il presidente regionale dell’Unci Andrea Tuttoilmondo -. Qualsiasi indirizzo volto a condizionare e limitare la libera circolazione delle notizie rischia inevitabilmente di compromettere la corretta diffusione delle informazioni indispensabili per una corretta formazione critica dell’opinione pubblica”.

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano