Martedì, 25 Giugno 2024 16:32

E’ morto Vincenzo Curia decano dei cronisti liguri

Nel 2008 AVEVA  VINTO IL PREMIO VITA DI CRONISTA

Ricoverato da alcuni mesi in clinica, era un gentiluomo del Sud

Tutti i colleghi dell’Unci  che lo hanno conosciuto a Viareggio in occasione della sua premiazione  conservano di Vincenzo il  ricordo di una persona simpatica e alla mano che alla  professione, come ha attestato il Vita di Cronista, ha dedicato la sua  esistenza.

18 gennaio 2010Genova - È morto questa mattina a Genova, nella clinica Villa Serena dove  era ricoverato da alcuni mesi, il giornalista Vincenzo Curia, decano dei  cronisti liguri.    Vincenzo, soprannominato 'Unghià per la sua  capacità di scovare le notizie più nascoste, si è spento all'età di 89 anni. Entrò giovanissimo al "Lavoro", il 15 ottobre 1943. Dopo aver combattuto la  guerra in Africa ed essere scappato l'8 settembre per non farsi arruolare,  Vincenzo commise il primo e unico reato della sua vita, alterando la data di  nascita e fingendosi minorenne pur di essere assunto. Curia, gentiluomo del Sud, della Calabria, arrivato a Genova proprio dopo l'8  settembre del 1943, nell'ottobre del 2008 ha vinto il Premio Vita di Cronista  dell'Unione Nazionale Cronisti Italiani (Unci), ed è stato ricevuto dal  presidente Napolitano. Esperto prima di cronaca nera e poi di giudiziaria per il 'Lavorò e 'Repubblica,  Vincenzo ha seguito i più importanti fatti di cronaca di Genova, amico di  personaggi che, come lui, hanno fatto la storia della sua città adottiva.

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria