Lunedì, 8 Marzo 2021 03:45

Il Premio cronista - Piero Passetti in ottobre al Lido di Camaiore

 L'Unione Nazionale Cronisti Italiani bandisce l'edizione 2013 del "Premio Cronista - Piero Passetti" allo scopo di premiare l'impegno professionale, sociale e umano dei cronisti nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini svolto nel corso dell’anno 2012.

Il premio, riservato ai giornalisti professionisti e praticanti che lavorano nelle redazioni di cronaca, è articolato nelle sezioni informazione stampata e radio-teletrasmessa e on line. Ai vincitori andrà la somma di 3.000 euro e una targa ricordo. Per ciascuna sezione è inoltre prevista l'assegnazione di riconoscimenti speciali messi a disposizione dalle Istituzioni che, assieme a FNSI, Ordine dei Giornalisti e Inpgi, patrocinano il premio.

Al premio i cronisti possono partecipare, singolarmente o in gruppi di lavoro, per ricerca e divulgazione di notizie; servizi; inchieste; attività di rilevante valore sociale. Le candidature devono essere inviate entro sabato 7 settembre 2013 alla segreteria del premio, presso l'UNCI, Corso Vittorio Emanuele 349 - 00186 Roma (tel. 06-680081, fax 06-6871444). La cerimonia per la consegna dei premi si svolgerà sabato 5 ottobre nell’Hotel Caesar di Lido di Camaiore, perché da quest’anno il Comune di Camaiore è il partner principale della manifestazione.

 

 

PREMIO CRONISTA 2013 - PIERO PASSETTI

 

REGOLAMENTO

 

Art. 1 - L'Unione Nazionale Cronisti Italiani bandisce il "Premio Cronista - Piero Passetti" per sottolineare il ruolo e la funzione che il cronista svolge nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini, premiando coloro che si sono particolarmente distinti per impegno professionale, sociale e umano.

 

Art. 2 - Il Premio è riservato ai giornalisti professionisti e praticanti che lavorano nelle redazioni di cronaca.

 

Art. 3 - Il Premio è articolato in due sezioni:

  1. a)informazione stampata
  2. b)informazione radio-teletrasmessa e on line

 

Art. 4 - Al premio i cronisti possono concorrere - sia singolarmente sia riuniti in gruppi di lavoro - per ricerca e divulgazione di notizie, servizi; inchieste; particolare impegno nel seguire uno o più settori informativi nell'arco di un intero anno; attività professionale di rilevante valore sociale.

 

Art. 5 - Per la edizione 2013 sarà presa in considerazione L'ATTIVITA' SVOLTA IN TUTTO L’ANNO 2012.

 

Art. 6 - Le candidature possono essere presentate da Direttori, Capicronista, Comitati di redazione, organismi sindacali e professionali (sia nazionali, sia territoriali) della categoria, Gruppi regionali o Sezioni provinciali dell'UNCI, singoli giornalisti, cittadini, associazioni, organizzazioni sociali

 

Art. 7 - Le segnalazioni DEVONO ESSERE INVIATE ENTRO SABATO 7 SETTEMBRE 2013 alla Segreteria del Premio presso l'Unione Nazionale Cronisti Italiani, Corso Vittorio Emanuele 349, 00186 Roma (tel 06 - 680081, fax 06-6871444).

Le segnalazioni per l'informazione stampata devono contenere una copia della pubblicazione in originale o in copia ma nel medesimo formato dell’originale; quelle per l'informazione radio-teletrasmessa e on line la cassetta con la registrazione o il Cd o Dvd con la trascrizione.

Le segnalazioni, a pena di esclusione, devono contenere le generalità complete del candidato e del presentatore, testata, motivazione della candidatura, recapiti telefonici e mail, indirizzo completo, numero di tessera professionale del candidato.

 

Art. 8 - La Giuria è composta da:

-         Giunta esecutiva dell'UNCI

-         Presidente Federazione Nazionale della Stampa Italiana

-         Presidente Ordine Nazionale dei Giornalisti

-         Presidente Inpgi

-         Capo Ufficio stampa delle Istituzioni che patrocinano il Premio

-         Tre Direttori di testate dell'informazione stampata (quotidiani nazionali e regionali, agenzie di stampa)

-   Tre Direttori di testate dell'informazione radio-teletrasmessa   (Rai,

     emittenti nazionali e locali)

-   Un rappresentante di ciascun ente ed organismo che concorre alla

     organizzazione del premio

Le decisioni della Giuria, che non sono appellabili, saranno rese note con comunicati stampa e le motivazioni saranno ampiamente esposte nella cerimonia di premiazione.

 

Art. 9 - Il vincitore di ciascuna sezione verrà premiato con la somma di 3.000 euro e una targa ricordo. Per ciascuna sezione è prevista l'assegnazione di "Riconoscimenti speciali" messi a disposizione da Istituzioni, enti od organismi che affiancano l'UNCI nell'organizzazione del premio.

 

Art. 10 - In concomitanza con la cerimonia del "Premio Cronista - Piero Passetti", la Giunta esecutiva dell'UNCI assegna il premio "Vita di Cronista" ad un collega che ha svolto l'intera attività professionale nelle redazioni di cronaca costituendo una guida e un esempio per i giovani.

 

Art. 11 - In concomitanza con la cerimonia del "Premio Cronista - Piero Passetti", la Giunta esecutiva dell'UNCI assegna una Targa dedicata ad Alfredo Provenzali

 

 

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria