Lunedì, 8 Marzo 2021 03:51

Fotoservizio della Agenzia Studiocamera di Palermo

 

Lunedì 26 gennaio  a Palermo è stato ricordato Mario Francese a trenta anni dall’uccisione. Il presidente dell’Unci Sicilia Leone Zingales e  il prefetto di Palermo Giancarlo Trevisone, accompagnano la vedova Maria Sagona al cippo  fatto collocare dall'Unci Sicilia nel 2006 in viale Campani,  nel luogo dell’agguato al cronista del Giornale di Sicilia ucciso dai killer mafiosi la sera del 26 gennaio 1979. Sulla destra i figli di Mario Francese, Giulio, Massimo e Fabio.

I discorsi di  Franco Nicastro, presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, e di Zingales.  Alla cerimonia hanno partecipato tra gli altri il vice-sindaco Mario Milone, con la fascia tricolore, il direttore ed il condirettore del Giornale di Sicilia, Antonio Ardizzone e Giovanni Pepi, il questore Alessandro Marangoni, il comandante della  Sicilia della Guardia di finanza,  generale Domenico Achille, i comandanti provinciali di Guardia di finanza ed Arma dei Carabinieri, generale Carlo Ricozzi e colonnello Teo Luzi, il vice-comandante della polizia municipale, colonnello Serafino Di Peri, il responsabile del centro operativo Dia di Palermo, colonnello Rodolfo Passaro. Nell’ultima fotoMaria Sagona assieme al figlio Fabio sistema i fiori sulla lapide dedicata a Mario Francese.

RSS
20090126pa1
 
Dettaglio
20090126pa2
 
Dettaglio
20090126pa3
 
Dettaglio
20090126pa4
 
Dettaglio
20090126pa5
 
Dettaglio
20090126pa6
 
Dettaglio
 
 
Powered by Phoca Gallery

 

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano

 

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria