Premio Cronista

Consigli Nazionali

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi48
Visite MeseVisite Mese1865
Tot. visiteTot. visite131589

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

Martedì, 19 Giugno 2018 13:59

ZINGALES, TUTTOILMONDO E NANIA: “ L’UNCI SEMPRE AL FIANCO DI PAOLO BORROMETI, PER LA LEGALITA’ ”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il giornalista minacciato dalla mafia oggi testimone in un processo al Palazzo di giustizia di Siracusa

 

L’Unione cronisti al fianco di Paolo Borrometi oggi a Siracusa dove si è svolta l’udienza del processo a carico di Francesco De Carolis nel corso della quale è stato chiamato a testimoniare il cronista e direttore del sito LaSpia.it. De Carolis deve rispondere di minacce gravi e violenza privata in danno di Borrometi, reati che sono stati aggravati dal metodo mafioso. Prima dell’udienza il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, ha incontrato i giornalisti. Erano presenti, per la sezione Unci di Siracusa, il fiduciario Francesco Nania e Massimo Ciccarello. E ancora il consigliere regionale dell’Ordine dei Giornalisti, Santo Gallo, il consigliere regionale dell’Assostampa Francesco Di Parenti, membro della Giunta esecutiva siciliana, il rappresentante dell’Usigrai, Lidia Galeazzo, il segretario provinciale dell’Assostampa, Dente, esponenti dell’associazione Libera e di alcune associazioni antiracket della provincia di Siracusa. Il processo è cominciato il 7 maggio e l’accusa è sostenuta dal pm Alessandro Sorrentino della Dda di Catania. Si sono costituiti parte civile, oltre che Borrometi la Federazione nazionale della Stampa italiana, l’Ordine nazionale dei giornalisti e l’Ordine regionale dei giornalisti. “Siamo stati assieme a Borrometi durante l’udienza – ha dichiarato Francesco Nania, fiduciario della sezione Unci di Siracusa –. Lo scorso ottobre eravamo a Ragusa per un altro procedimento con Borrometi testimone di legalità e anche oggi lo abbiamo sostenuto. Un modo concreto per manifestare la vicinanza dei cronisti”. Per il vice-presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, “la battaglia civile che sta conducendo Borrometi è la battaglia di tutti i giornalisti che sono impegnati quotidianamente, con la schiena dritta e con coraggio, sul versante della lotta alle prepotenze e alle varie illegalità”. Per il presidente regionale dell’Unci, Andrea Tuttoilmondo, “ancora una volta il Gruppo siciliano ha voluto testimoniare, con i colleghi di Siracusa, l’importanza di testimoniare vicinanza e solidarietà a Paolo Borrometi e a quanti come lui, con il proprio lavoro, si impegnano quotidianamente per affermare la verità contro collusioni e malaffare”.

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano