Premio Cronista

Consigli Nazionali

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi21
Visite MeseVisite Mese2845
Tot. visiteTot. visite143134

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

Martedì, 23 Ottobre 2018 05:34

MAFIA CATANESE PROGETTAVA OMICIDIO CRONISTA E ATTENTATO AD EMITTENTE TV. UNCI ESPRIME SOLIDARIETA’ AD ANDREA LODATO DE LA SICILIA E ALLA REDAZIONE DI TELECOLOR

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Gli episodi sono stati raccontati oggi dal pentito Maurizio Avola che è stato ascoltato come teste dell’accusa nel processo a carico dell’editore Mario Ciancio Sanfilippo.

 

Il Gruppo siciliano dell’Unci esprime solidarietà al giornalista Andrea Lodato, vice-caporedattore de La Sicilia di Catania, che, all’inizio degli anni ‘90 era entrato nel mirino di Cosa nostra perché «aveva parlato male del boss Benedetto Santapaola». Solidarietà viene espressa anche alla redazione dell’emittente Telecolor.

Oggi il pentito della mafia catanese Maurizio Avola è stato ascoltato come teste dell’accusa nel processo per concorso esterno all’associazione mafiosa, davanti la prima sezione penale di Catania, a carico dell’editore Mario Ciancio Sanfilippo, e ha riferito due episodi. Avola, componente del gruppo di fuoco del clan Santapaola, sarebbe stato incaricato di progettare l’azione omicida ma il progetto e poi saltato ed il collaboratore non ha saputo spiegarne i motivi.

Il pentito ha parlato di un progetto di attentato alla sede dell’emittente, negli anni ‘80, dopo che erano stati trasmessi dei servizi giornalistici ritenuti dal clan Santapaola <dannosi per l’organizzazione>.

Per il vice-presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, “il progetto di omicidio nei confronti di Andrea Lodato ha un solo significato: le organizzazioni mafiose temono i giornalisti che operano con coraggio e con la schiena dritta. La mafia non ci fermerà”.

“Le parole del pentito Avola non possono che sollevare profondo sconcerto - ha detto il presidente regionale siciliano dell'Unione Cronisti Andrea Tuttoilmondo -. Ai colleghi vada il pieno sostegno e la piena solidarietà del Gruppo siciliano, affinchè non si sentano mai soli mantenendo sempre alta la guardia a difesa della democrazia".

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano