Premio Cronista

Consigli Nazionali

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi17
Visite MeseVisite Mese1961
Tot. visiteTot. visite142250

Abbiamo 12 visitatori e nessun utente online

Martedì, 16 Ottobre 2018 01:59

GALIMBERTI: “IL GIARDINO DELLA MEMORIA PATRIMONIO DI TUTTI GLI ITALIANI”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il presidente dell’Unione Cronisti a Palermo ha partecipato alla presentazione del video della Guardia di finanza nel quale viene illustrato il percorso di legalità che l’Unione cronisti manifesta con molteplici iniziative dal 2004 assieme all’associazione magistrati

 

 

 

La storia del Giardino della Memoria di Palermo in un video promosso dalla Guardia di finanza e dall’associazione nazionale magistrati.

Si intitola “Le Fiamme del pool... sulle tracce dei tesori di Cosa nostra” ed è stato realizzato dalle Fiamme gialle con il contributo della Fondazione Falcone.

All’interno del video-documentario, presentato nell’aula magna del Palazzo di giustizia di Palermo alla presenza del comandante generale della Guardia di finanza, Giorgio Toschi, e del presidente nazionale dell’Anm, Francesco Minisci, si ricostruisce la storia del pool antimafia dell’ufficio istruzione guidato negli anni ‘80 dai consiglieri istruttori Chinnici e Caponnetto e si fa riferimento al prezioso lavoro offerto dagli uomini della Guardia di finanza nella individuazione dei canali economico-finanziari di Cosa nostra.

In occasione dell’anniversario della strage del 23 maggio 1992 il Comando generale delle Fiamme gialle ha voluto in questo modo ricordare il metodo investigativo introdotto da Giovanni Falcone nelle indagini per contrastare le organizzazioni mafiose. Il video contiene anche i contributi di Maria Falcone e  degli ex componenti del pool dell’Ufficio istruzione degli anni ‘80, Guarnotta, Di Lello, De Francisci e Natoli.

Alla tavola rotonda di presentazione del video c’erano anche il presidente nazionale dell’Unci, Alessandro Galimberti, il vice-presidente nazionale Leone Zingales ed il presidente dell’Unci Sicilia Andrea Tuttoilmondo.

“Esprimo soddisfazione per un altro risultato ottenuto dal Giardino della Memoria – ha detto Galimberti – sicuramente il “fiore all’occhiello” dell’Unci e non solo dell’Unione cronisti o dell’intera categoria dei giornalisti. Il Giardino di Palermo è un patrimonio di tutti gli italiani”.

“Ringrazio la Guardia di finanza ed in particolare i generali Sebastiano Galdino e Ignazio Gibilaro – ha sottolineato l’ideatore del Giardino e della Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo, Leone Zingales – per avere scelto il Giardino della Memoria di Ciaculli quale palcoscenico di legalità per presentare l’attività svolta dalle Fiamme gialle in Italia sul versante della lotta alle cosche. Abbiamo invitato il comandante generale della Fiamme gialle, Giorgio Toschi, a visitare il sito di Ciaculli, e sono stati avviati i primi contatti in tal senso”.

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano