Premio Cronista

Consigli Nazionali

Registrati al sito

Cerca nel sito

Visite nel sito

Visite OggiVisite Oggi15
Visite MeseVisite Mese2087
Tot. visiteTot. visite129216

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

Domenica, 27 Maggio 2018 07:22

1979-2018: L’UNCI RICORDA MARIO FRANCESE

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il prossimo 26 gennaio i cronisti siciliani celebreranno il giornalista ucciso dalla mafia

La sera del 26 gennaio 1979, in viale Campania a Palermo, la mafia uccideva a colpi di pistola il cronista del Giornale di Sicilia Mario Francese. La cerimonia di commemorazione, promossa dall’Unci, avrà luogo venerdì 26 gennaio alle ore 9 davanti al cippo che ricorda il tragico episodio. Saranno presenti la vedova Maria Sagona, i figli Giulio (presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia), Fabio e Massimo. Interverranno il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ed i vertici dell’Assostampa regionale. 

<Si rinnova l’appuntamento con il ricordo di un giornalista che ha percorso con coraggio e impegno la strada della legalità – ha sottolineato il vice-presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales –. Sulle pagine del Giornale di Sicilia ha raccontato con dovizia di particolari l’ascesa del clan mafioso dei “corleonesi” che, dalle campagne della Sicilia interna, si addentrava nella Palermo degli anni ‘70 dove le cosche erano interessate ai grandi appalti pubblici e ai traffici di droga internazionali>.

<Fu il primo a capire, scavando negli intrighi della costruzione della diga Garcia, – ha ricordato Giulio Francese – l’evoluzione strategica ed i nuovi interessi della mafia corleonese>.

Per il presidente dell’Unci Sicilia, Andrea Tuttoilmondo, <ricordare Mario Francese significa soprattutto ricordare la nostra storia. Il suo straordinario esempio d’intuito giornalistico, di lealtà e di coraggio resiste al trascorrere del tempo offrendo, oggi più che mai, un eccezionale paradigma di riferimento per tutti quei cronisti che quotidianamente, nel nome dell'amore per questa professione, si ritrovano a sfidare ogni tipo di ostilità>.

 

ANCHE L’UNCI DI SIRACUSA RICORDA IL SACRIFICIO DI MARIO FRANCESE

 

Il cronista Mario Francese, ucciso a Palermo la sera del 26 gennaio 1979, sarà ricordato a Siracusa con una cerimonia che si svolgerà alle 10 di venerdì 26  gennaio davanti alla lapide che si trova all’interno del Giardino “Mario Francese” in via Francesco Maria Cavallari (ex Casina Cuti) del parco archeologico della Neapolis.

Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, il segretario dell’Ordine Giornalisti di Sicilia, Santo Gallo, il segretario regionale dell’Assostampa della Sicilia, Alberto Cicero, il segretario provinciale dell’Assostampa, Prospero Dente, il fiduciario della sezione Unci di Siracusa, Francesco Nania, autorità civili e militari. All’evento parteciperanno anche gli alunni dell’Istituto comprensivo “Lombardo Radice”.

Nel pomeriggio del 26, alle 17,30, sarà celebrata una messa nella chiesa di Sant’Angela Merici in via Piazza Armerina alla quale prenderà parte la sorella di Mario Francese, signora Maria.

<La figura di Mario Francese – ha dichiarato Francesco Nania, fiduciario della sezione Unci di Siracusa – è un punto di riferimento per noi cronisti ed il suo sacrificio, strettamente collegato alle inchieste condotte sul campo, rappresentano un esempio di coerenza e di professionalità: valori che un cronista deve sempre tenere ben presente nell’approcciarsi ai fatti da approfondire>.

b_0_0_0_00_images_pieghevole-Giardino-della-memoria-01.jpg

Leggi articolo

Depliant per il Giardino della Memoria


 

b_0_0_0_00_images_giornatamemoria2010.gif

 Leggi articolo 

Libro Giornata della Memoria

 

b_0_0_0_00_images_qalfano.gif

  Leggi articolo 

Quaderno sul Ddl Alfano